13 settembre 2015

... e negli occhi... i colori della terra







 






     
                 ... nel cuore dei Nebrodi

16 commenti:

  1. Francesca, ma sei venuta in Sicilia? o sono vecchie foto? La mia terra, i Nebrodi, la mia gioventù, ora sono nel barocco della mia infanzia.
    Foto magnifiche, grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se estate è sinonimo di mare allora quel mare per me è solo quello di Sicilia. E fra un bagno di sole e l'altro ( ormai faccio solo quelli e guardo al mare con molta tristezza) un tuffo nella cultura è obbligatorio. Quest'anno sono andata a Piazza Armerina (stupenda la Villa del Casale restaurata, degrado immane nella città nonostante le tante meraviglie architettoniche) e Caltagirone che non avevo mai visitato.
      Sei a Ragusa? Sappi che hai tutta la mia invidia :)
      Grazie della visita.

      Elimina
  2. Schöne Bilder von der Landschaft.

    Gruß
    Noke

    RispondiElimina
  3. Ma una piccola differenza tra il paesaggilo del nord e il sud della Sicilia c'è. Quando ho visto il primo scatto ho pensato subito nei paesaggi che ho visto nei dintorni della provincia di Trapani, e infatti si tratta di Sicilia. Nel sud ci sono altri tipi di rilievi, mi è parso, più aridi.

    Ciao!
    podi-.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora, questi paesaggi sono quelli che stai fotografando nel post precedente? Ho capito bene?

      Ciao, ...da Barcellona, ottobre mite; 16,5ºC alle 9,40 del mattino.
      podi-.

      Elimina
    2. Si Podi, è lo stesso paesaggio.
      La Sicilia ha paesaggi, stili architettonici, dialetti, cultura e tradizioni differenti da città a città. Questo dovuto alle diverse dominazioni che ha avuto nel passato, mentre il paesaggio è determinato dai diversi climi e acqua presente nel territorio. Una piccola Spagna nel cuore del Mediterraneo.

      Elimina
  4. Ho percorso quei monti in lungo e in largo, alla ricerca di provole, salami, prosciutti.... poi, dopo secoli di assenza, ecco che ti ritrovo nel bel cuore della Toscana un concerto per il venticinquesimo anniversario della scomparsa di Rosa Balistreri e lì un tale che fa gli arancini col prosciutto dei Nebrodi e il cacio cavallo ragusano! Così mi consolo in parte, ma poi mi viene il magone per distanze che non sembrano reversibili! Splendide foto. :-)

    RispondiElimina
  5. Che terra meravigliosa, che mare, che luoghi incantati.
    Le tue foto fanno onore a questa terra tanto amata quanto disgraziata.
    Cristiana

    RispondiElimina
  6. Immagini veramente che riempiono gli occhi e il cuore. Brava Francesca un abbraccio buona serata e buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ho lasciato un ideal al posto dell'uovo. bacio

      Elimina
  7. non ci sono mai stato e dovrò decisamente fare qualcosa :-)

    RispondiElimina
  8. Grande Francesca..dicevo di conoscere queste foto che hanno destato la mia curiosita..la Sicilia e la Sicilia..sole 265 giorni l'anno.
    Maurizio

    RispondiElimina
  9. Ogni zona d'Italia ha il suo paesaggio, questo, anche se brullo, ha il suo fascino. Belle foto! ciao Francesca! : )

    RispondiElimina
  10. Il nostro entroterra siciliano...
    Ciao Francesca bacioni!

    RispondiElimina
  11. Ma sai che somiglia tantissimo alla California? Ecco perché gli immigrati italiani di un tempo si sono sentiti così a casa!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...